Questo negozio richiede che javascript sia abilitato affinché alcune funzioni funzionino correttamente.

spedizione gratis per ordini superiori a 50€

Bar in Italia: ecco le nuove tendenze

Bar in Italia: ecco le nuove tendenze

Sono lontani i tempi in cui entrare al bar significava soltanto prendere un caffè o, forse, in Italia questi anni non sono mai esistiti: fermarsi a bere un espresso, o qualunque altra bevanda,…

Sono lontani i tempi in cui entrare al bar significava soltanto prendere un caffè o, forse, in Italia questi anni non sono mai esistiti: fermarsi a bere un espresso, o qualunque altra bevanda, al tavolino o al bancone, infatti, ha sempre avuto un significato molto più profondo e delle implicazioni anche in ambito sociale e relazionale.

Di conseguenza, a ogni cambiamento culturale anche il rito del caffè ha subito delle evoluzioni, che continuano ancora oggi, e finiscono per dettare i trend che, di anno in anno, si sviluppano in questo settore e si rispecchiano anche sulla “natura” delle caffetterie.

Se per molti, ormai, è imprescindibile che un locale sia “instagrammabile”, come abbiamo visto nell’articolo dedicato alle idee per l’arredamento, le tendenze dei bar in Italia rispecchiano sempre più il panorama mondiale, e non soltanto per quanto riguarda i mobili e i colori scelti per pareti e pavimenti.

In questo articolo presenteremo alcune tendenze nel mondo delle caffetterie italiane, diventate sempre più luoghi di svago e di condivisione di attività ricreative…

Come cambiano i bar in Italia: le ultime tendenze

Non deve stupire che le tendenze che riguardano bar e locali arrivino dall’Asia, soprattutto dal Giappone.

Il Paese del Sol Levante è, infatti, sempre all’avanguardia quando si tratta di mixare il relax e l’intrattenimento: i Nap bar (da “nap” pisolino), ad esempio, sono nati in Giappone con l’obiettivo di offrire un po’ di riposo nelle frenetiche giornate lavorative.

Vediamo allora cosa sono e come sta cambiando l’universo dei bar, anche in Italia.

Nap bar: schiacciare un pisolino tra un espresso e l’altro

Per lavorare meglio e dare il massimo, secondo molti studi, è fondamentale riposare dopo pranzo, durante il pomeriggio.

La famosa pennichella, infatti, sembra essere il presupposto per ridurre lo stress e migliorare il metabolismo, ma anche per aumentare la creatività.

Ne sanno qualcosa i giapponesi, che hanno ideato i Nap bar, locali in cui è possibile sia consumare cibi e bevande, sia schiacciare un pisolino in tranquillità, per ricaricare le batterie.

Da Tokyo, la città in cui sono nati, i Nap bar ne hanno ormai fatta di strada e oggi si possono trovare a New York, Buenos Aires, Dubai, Houston, e in Europa a Parigi, Londra, Bruxelles e Madrid.

Il primo Nap Bar italiano ha aperto invece due anni fa, nel 2017, a Nichelino in provincia di Torino, e ora ce n’è anche uno a Milano.

Cosa c’è nei Nap bar?

Tutto l’occorrente per riposare, prima di tutto letti singoli, matrimoniali, a castello, ma anche amache, divanetti e poltrone, sdraio e cuscini giganti sui quali accomodarsi e dormire in tranquillità.

Ci sono, però, anche delle postazioni di lettura e di lavoro, con la possibilità di utilizzare e ricaricare telefoni o computer.

Le tariffe variano in funzione del servizio scelto, del tempo di permanenza e del cibo o delle bevande ordinate.

La stagione dei Bubble bar

Il successo del Bubble Tea, lo scenografico e colorato tè “con le bolle”, è stato davvero travolgente e ha coinvolto tutto il mondo, Europa e Italia comprese.

Questo trend del 2019 si è confermato talmente forte da portare all’apertura di locali completamente dedicati alla bevanda, nei quali è possibile assaggiarla in una lunga serie di varianti. 

Milano, Bologna, Roma sono solo alcune delle città dove è possibile trovare il tè con le perle di tapioca.

Cat cafè per una pausa in compagnia

Da Taiwan e dal Giappone arriva la moda dei Cat Cafè, locali in cui ordinare tutto ciò che di norma si trova in un bar, con un plus non indifferente: la possibilità di accarezzare e interagire con i numerosi gatti che si muovono sinuosi tra i tavoli.

Non si tratta di una trovata delle più recenti, perché è già passato del tempo da quando alcuni lungimiranti e sicuramente estrosi amanti dei felini hanno aperto i Cat Cafè, ma negli ultimi due anni si sono diffusi in maniera capillare.

In Italia, per esempio, potete trovarli a Torino, Milano, Roma e Prato.

Un modo rilassante, anche per i gatti, di trascorrere un momento di pausa, non trovate?

Nail bar: unghie perfette e pausa caffè

Gustare un caffè, un frullato o qualunque altra bevanda mentre ci si concede una manicure o un altro trattamento di bellezza per mani e piedi: una doppia coccola che le donne vedono certamente di buon occhio e che oggi è possibile in locali come i Nail bar.

La prima catena italiana ha aperto a Napoli e ha già riscosso il favore di molte clienti: un trend in ascesa, che ha tutte le carte in regola per spopolare anche in Italia, come è già accaduto in altri stati.

Manicure o riposino pomeridiano?

Chiacchiere in compagnia dei gatti?

Il mondo dei bar sta cambiando, e molto velocemente: cosa pensate delle nuove tendenze che si stanno diffondendo anche in Italia?

Inserisci un commento